PROTOCOLLO D'INTESA MIUR E CONI


PROTOCOLLO D'INTESA MIUR E CONI

 

Roma, 5 giugno 2002

 

 

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

E COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO

 

Premesso che il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, di seguito denominato MIUR, ed il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, di seguito denominato CONI, intendono cooperare per:

 

·    favorire la crescita culturale, civile e sociale dei giovani;

·    concorrere a prevenire e superare la dispersione scolastica, il disagio giovanile, la marginalità sociale;

·    concorrere a contrastare pratiche di doping e forme di violenza;

·    promuovere l'educazione ludico - motoria dei bambini e l'educazione motoria, anche a connotazione pre-sportiva e sportiva dei ragazzi e dei giovani, rispettandone i naturali ritmi di sviluppo;

·    creare contesti relazionali che agevolino la socializzazione, la comunicazione e forme di associazionismo culturale e sportivo;

·    contribuire, con progetti mirati, a creare la cultura del "sapere motorio", come prerequisito fondamentale per l'acquisizione di una sana e permanente educazione sportiva;

·    potenziare e diversificare le proposte e le occasioni di attività motorie e pratica sportiva per i giovani, anche in base alle attitudini, alle preferenze ed alle capacità individuali;

·    favorire, in particolare, l'attività motoria, fisica e sportiva da parte dei giovani che ancora non la praticano e tra i disabili;

·    promuovere pari opportunità di partecipazione tra i generi.

 

Richiamati i principi ispiratori della novazione normativa medio tempore intervenuta in materia di:

·    nuova configurazione dell'Amministrazione scolastica, centrale e territoriale, e dell'Università;

·    riassetto statutario del CONI;

·    autonomia delle istituzioni scolastiche, con particolare riferimento all'arricchimento ed all'ampliamento dell'offerta formativa;

·    nuove funzioni e compiti delle Regioni e del sistema delle autonomie locali.

 

Saffire Gold
Naršyti naujų vaistų galia svorio
https://phytonutrition-sante.com/ro/saffire-gold-opinii/

 

Ritenuto, pertanto, di favorire, ai fini suddetti, la cooperazione di livello istituzionale territoriale e la partecipazione dei giovani e delle famiglie, ponendo a disposizione delle iniziative di cui al presente protocollo d'intesa la rete delle proprie strutture territoriali, le competenze professionali e le capacità progettuali dei propri operatori, fornendo, ciascuno per la propria parte e secondo le intese, l'adeguato fabbisogno finanziario, per la realizzazione delle iniziative concordate;

convengono quanto segue:

 

1. Le premesse formano parte integrante e sostanziale della presente intesa che costituisce cornice istituzionale di riferimento della cooperazione tra il MIUR ed il CONI. Il perseguimento delle finalità ed il conseguimento degli obiettivi si realizzano anche attraverso progetti mirati che, fatte salve le prerogative di indirizzo del MIUR e gli apporti tecnici del Coni, nelle loro articolazioni centrali e territoriali, specifichino:

 

·    gli interventi da attuare congiuntamente e le relative modalità operative;

·    le risorse finanziarie che ciascuno dei due soggetti sottoscrittori della presente intesa, nell'ambito delle rispettive disponibilità di bilancio, rende disponibili, nonché gli eventuali contributi di soggetti pubblici e privati interessati all'attuazione dei programmi di intervento.

 

2. Ai fini della presente intesa, il MIUR ed il CONI, nelle loro articolazioni centrali e territoriali:

 

·    monitorano, presso gli Istituti scolastici, le attività in corso di svolgimento ed in fase di progettazione ai diversi livelli territoriali, che prevedano collaborazioni e/o il coinvolgimento di Federazioni Sportive, Società sportive e altri soggetti;

·    costituiscono, presso il MIUR, una banca dati, accessibile anche on-line, delle iniziative settoriali e disciplinari;

·    elaborano, attraverso la collaborazione degli organi istituzionalmente incaricati, programmi ed iniziative ai diversi livelli territoriali (locali, nazionali e internazionali);

·    promuovono l'attività sportiva in raccordo con le strutture di livello universitario che abbiano attivato il corso di Laurea in Scienze Motorie.

 

3. In via prioritaria, nel rispetto delle autonomie e nell'obiettivo della valorizzazione della responsabilità, il MIUR ed il CONI, nelle loro articolazioni centrali e territoriali, avranno cura di:

 

·    favorire l'attività ludico-motoria nella scuola dell'infanzia e nella scuola elementare;

·    promuovere e diffondere, nella scuola media, la conoscenza di base e l'avviamento alle diverse discipline sportive, secondo programmi da realizzarsi anche attraverso il convezionamento tra le istituzioni scolastiche ed i soggetti pubblici e privati titolari di impianti sportivi;

·    promuovere e diffondere, nella scuola secondaria di secondo grado, l'attività sportiva in specifiche discipline, ponendo particolare riguardo alle attitudini, alle preferenze ed alle capacità individuali degli alunni, secondo programmi da realizzarsi anche attraverso convenzioni tra le istituzioni scolastiche e gli Enti Locali, le Università ed i soggetti pubblici e privati titolari di impianti sportivi ;

·    promuovere ed organizzare i Giochi Sportivi Studenteschi nelle loro diverse fasi, anche con l'apporto di contributi finanziari di soggetti privati, favorendo la partecipazione ai giochi anche delle Comunità Italiane all'Estero.

 

4. Il MIUR ed il CONI concorreranno all'organizzazione ed alla partecipazione alle attività indette dalla Federazione Internazionale dello Sport Studentesco (I.S.F.).

 

5. Nell'ambito della presente intesa, per quanto riguarda l'attività ludico-motoria nella scuola dell'infanzia e nella scuola elementare, si tenderanno a privilegiare gli spazi, le strumentazioni e le attrezzature disponibili all'interno delle strutture scolastiche, mentre per quanto riguarda l'educazione sportiva indirizzata agli studenti delle scuole medie secondarie di primo e secondo grado, si potranno realizzare anche convenzioni tra le istituzioni scolastiche e gli Enti locali, le università e soggetti pubblici e privati titolari di impianti sportivi.

Vedi anche questo prodotto:
https://phytonutrition-sante.com/hu/manuskin-active-velemeny/

6. La presente intesa ha validità di tre anni ed è annualmente soggetta a verifica sia ai fini della sua puntuale attuazione, sia per l'assunzione delle determinazioni in ordine agli eventuali aggiornamenti, alle modifiche ed alle integrazioni che si rendessero necessari.

 

7. La vigilanza sull'attuazione della presente intesa è demandata ad una Commissione mista costituita con decreto del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca e composta dal Ministro stesso, o un suo delegato, che la presiede, dal Presidente del CONI, da due componenti designati dal Ministro e da due componenti designati dal Presidente del CONI.

 

Il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca

M. Letizia Moratti

Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano

Giovanni Petrucci